ALLA RICERCA DI UNO SPAZIO AUTENTICO. Laboratorio di ecologia teatrale

cuesta-slowiakAlla ricerca di uno spazio autentico
L’attore come architetto del proprio tempo e del proprio spazio attraverso l’azione.

Laboratorio di ecologia teatrale a cura di Jairo Cuesta e Jim Slowiak

dal 23 al 26 giugno 2016
dalla sera di giovedì al pomeriggio di domenica
presso la Casa-laboratorio di Cenci (Umbria)

L’attore colombiano Jairo Cuesta e il regista Jim Slowiak sono stati assistenti di Jerzy Grotowski nel periodo del Teatro delle Sorgenti e Objectv Drama. Da oltre 20 anni conducono una ricerca sul teatro che parte dal corpo e dalla voce nel New World Performance Lab in Akron, Ohio

PROGRAMMA LABORATORIO
Questo laboratorio è indirizzato ad attori, registi operatori ed educatori interessati alle tecniche del corpo e della voce, alle tecniche di integrazione e di amplificazione. Il laboratorio è un evento performativo che incoraggia il compito di creare una cultura attiva. E’ uno strumento che crea comunità, mantenendo l’individualità, la creatività e la dignità culturale di chi partecipa. “Qualcosa ti stimola e tu reagisci: questo è il segreto totale. Gli stimoli, gli impulsi, le reazioni” – dice Grotowski. Jairo Cuesta e James Slowiak hanno scoperto che le difficoltà che l’attore affronta stanno in primo luogo nel non essere ricettivi agli stimoli; secondo, nel caso l’attore riesca a far sì che qualcosa lo stimoli, rapidamente il suo corpo interrompe la sequenza del flusso degli impulsi; terzo, se gli impulsi appaiono, l’attore non sa come canalizzare questi impulsi in forme precise, stabilendo un contatto con gli altri attori. Performance Ecology è un campo di ricerca, condotto da Jairo Cuesta e James Slowiak, che indaga l’interdipendenza di una varietà di stimoli a disposizione l’attore. Cuesta e Slowiak hanno organizzato gli aspetti delle loro rispettive ricerche in un flusso di dettagliate esercitazioni (individuali e collettive): canzoni, danze, testi, e lavoro creativo, che servirà a recuperare le forze vitali del performer e la capacità di contatto di ciascuno. Performance Ecology è una struttura sperimentale che serve a sviluppare risorse nell’attore fisico, emotivo e immaginativo. I partecipanti, attraverso un programma intensivo di tre giorni  senza pause, dalla cena del giovedì sera al pranzo di domenica, saranno guidati a  ritrovare la voglia di agire. Il partecipante, in egual misura,  lotta per ricordare, rivelare, realizzare e creare, e per per la padronanza del corpo e della voce. La vitalità é lo scopo. I partecipanti si esprimono secondo modelli vocali e di movimento la cui tensione, composizione, energia, porta a scoprire un’unica e selvaggia potenza e precisione. Il laboratorio mira a liberare l’energia in sospeso e gli impulsi creativi del partecipante/esecutore in solitudine o in compagnia, con lo spazio e con il partner. Le sessioni di lavoro residenziali sono progettate attorno ai rudimenti della performance e ad elementi riguardanti la condizione umana e il rapporto con il mondo fisico;  è una proposta creativa che comporta la formazione di elementi di base del mestiere di attore: esercizi fisici, voce, lavoro sull’attenzione, la percezione, la precisione; vedere, ascoltare; il montaggio delle azioni fisiche; il lavoro con le canzoni; esercizi di coordinamento di singole azioni, improvvisazione strutturata, drammaturgia, montaggio.

I COSTI
€ 250,00 comprensivi di alloggio, vitto e corso.

IL LUOGO
Casa-Laboratorio di Cenci – Strada di Luchiano, 13, 05022 Terni
tel. 339.573 644

COME ARRIVARE
Autostrada per Roma, bretella per Firenze, uscire ad Orte e prendere per Amelia; giunti ad Amelia seguire la freccia Giove. Dopo 2 Km. c’è un cartello con scritto Montenero; subito dopo imboccare la stradina a destra asfaltata fino ad un certo punto, poi diventa bianca; superato un ponticello girare a destra, e poi ad ogni incrocio sempre a destra. L’ultima casa è Cenci.

PER PRENOTARE
entro il 15 marzo 2016 versare un anticipo di 100 €
Carmela Caiani tel. 3332868218  –  e-mail: carmela.caiani@tin.it

COSA È NECESSARIO PORTARE
Portare asciugamani. Per il corso servono abiti comodi per potersi muovere; si devono avere almeno 5 possibilità diverse di cambiare abito a seconda delle fasi del lavoro: indumenti per il lavoro fisico all’interno indumenti per il lavoro fisico all’esterno indumenti per il lavoro teatrale indumenti per il canto indumenti per mangiare Per le donne è consigliabile portare una gonna. Scarpe da ginnastica Scarpe per camminare all’aperto (vanno bene quelle da trekking o scarpe da tennis robuste). La sera a Cenci fa freddo. Portare una giacca e qualche maglione o felpa pesante. Considerate che potrebbe piovere e non si può certo usare l’ombrello. La casa si trova immersa nella natura. Le camere hanno più letti con bagno interno.

Surrender

Jairo Cuesta e Jim Slowiak
Jairo Cuesta e Jim Slowiak

Laboratorio di ecologia teatrale
a cura di Jairo Cuesta e Jim Slowiak

Dal 19 al 22 giugno presso la casa-laboratorio di Cenci ad Amelia (TR) 4 giorni di pratiche attoriali di performance ecology.

L’attore colombiano Jairo Cuesta e il regista Jim Slowiak sono stati assistenti di Jerzy Grotowski nel periodo del Teatro delle Sorgenti e Objectv Drama. Da oltre 20 anni conducono una ricerca sul teatro che parte dal corpo e dalla voce nel New World Performance Lab in Akron, Ohio (USA). Leggi tutto “Surrender”