Seminario introduttivo al corso di “Teatro d’infanzia. Per una pedagogia dell’ascolto”

teatroinfanzia35

La persona, l’idea, l’energia. L’incontro è sempre un momento magico dove si accendono i sensori della curiosità verso l’altro, il suo vissuto, il suo presente e i suoi desideri, e prendono il via dinamiche relazionali quali la necessità di affermazione, accettazione e conquista della propria identità verso l’altro. Il momento dell’incontro è sospensione temporale: vista, gesto, tatto, odori, tono di voce, mimica facciale, tutto si amplifica per permettere l’accoglimento delle molteplici informazioni che si ricevono in quell’istante unico e irripetibile.

Il seminario è stato un’occasione d’incontro, un momento privilegiato di interazione in cui si sono avviate le condizioni per una comunicazione autentica, una profonda fiducia, una condivisione di significati e di esperienze intimamente legate a momenti educativi e comunicativi con i bambini.

Essere lì per l’altro, esserci davvero, con tutto se stesso con tutta l’attenzione, l’empatia, la voglia di partecipare alla costruzione di un percorso educativo in cui ritrovare e ritrovarsi nella progettazione di percorsi sperimentali di teatro per l’infanzia a misura di bambino per la valorizzazione della sua unicità e autonomia.